Jihlava

29. 10. 2013

Scoprite i segreti dei sotterranei di Jihlava e visitate la casa dove è cresciuto il celebre compositore musicale Gustav Mahler!

L'odierna città di Jihlava è il capoluogo moderno della regione di Vysočina, ma in passato era una città che, insieme a Kutná Hora, portava il titolo di tesoriere d'argento del regno boemo. Vale la pena di vedere il centro storico con la rete a scacchiera di strade, il labirinto di corridoi sotterranei e il bel giardino zoologico!

Cosa dovete vedere

I sotterranei di Jihlava, i cui corridoi raggiungono la lunghezza complessiva di 25 km, sono nati collegando delle cantine medievali. I corridoi scavati nella roccia su vari livelli si estendono quasi sotto tutte le case intorno alla piazza principale e portano fino a 18 metri di profondità. Il labirinto sotterraneo di Jihlava è diventato famoso soprattutto per il misterioso corridoio fosforescente – quando la guida spegne la luce, le sue pareti si illuminano.

Chi dovreste conoscere

I destini del compositore musicale Gustav Mahler (1860–1911) sono legati alla città di Jihlava e ai suoi dintorni. L'esposizione nella casa, dove i Mahler si trasferirono dal vicino paese di Kaliště, vi mostrerà la sua famiglia e l'infanzia, le fonti di ispirazione del suo lavoro e le relazioni successive con la città. Potete anche visitare il parco di Gustav Mahler sul luogo della sinagoga, bruciata nel 1939, oppure il cimitero ebraico dove riposano i suoi genitori e i fratelli.

I piaceri del viaggio

Non lontano dal centro di Jihlava, nel parco boscoso vicino al fiume Jihlávka, scoprirete il giardino zoologico senza gabbie che si specializza nell'allevamento dei felini, delle scimmie e dei rettili. Chi ama l'acqua può andare nell'acquapart Vodní ráj, e chi ama girare in bicicletta può percorrere la pista ciclabile a lunga distanza fino all'Austria. Da Jihlava fino alla città di Raabsan der Thaya sono circa 110 km e circa un terzo del percorso comprende tratti sicuri destinati solo ai ciclisti, ai pattinatori sugli in-line e ai pedoni.

I vostri preferiti