Terme di Darkov a Karviná

Terme di Darkov
9. 5. 2013

L'acqua preistorica delle terme di Darkov!

Acqua salsa iodio-bromica. Questa è la ricchezza delle terme di Karviná. Questa speciale acqua minerale aiuta già da 150 anni i pazienti di tutto il mondo a rimettersi in sesto. Se anche voi avete problemi simili, visitate queste terme, famose per la loro tranquilla atmosfera, un vero balsamo per il corpo e per la mente.

Grazie agli ottimi effetti della sorgente locale d’acqua minerale, originaria del periodo terziario, le terme di Darkov aiutano con successo non solo in caso di malattia dell'apparato motorio, ma anche in caso di problemi neurologici e dermatologici, oltre che nei casi di malattie del sistema circolatorio, cardiache e coronariche. La notorietà di questo luogo è confermata anche dal fatto che Petra Němcová, famosa top model ceca, è venuta proprio qui a curarsi dopo essere stata rimasta ferita dallo tsunami che colpì la Tailandia. Attualmente la clientela che si affida alle ottime cure locali è soprattutto quella ceca e quella araba.

Fatevi congelare!

Nel sanatorio di Darkov troverete otto edifici circondati da un bel parco termale. Alcuni edifici, essendo un'elegante dimostrazione dell'architettura dell'epoca, sono stati proclamati monumenti protetti dallo Stato. Qui potete utilizzare i servizi del sanatorio di riabilitazione, dove si può avere vitto ed alloggio, assolvere le procedure curative ed utilizzare una serie di servizi utili al vostro soggiorno. Inoltre, potete anche rilassarvi nel locale centro benessere con piscine e saune, oppure al Centro di rigenerazione, dove vi attendono massaggi rilassanti, bagni o fanghi di torba. Se invece volete provare qualcosa di originale, visitate il locale Polario. Si tratta di una speciale cura con il freddo, a temperature estremamente basse, fino a -130°C, che ha un ottimo effetto antinfiammatorio e coadiuvante della cicatrizzazione e stimolante del sistema immunitario.

A Darkov non vi annoierete!

Avete un attimo di tempo tra le procedure termali? Recatevi a visitare la città ed i suoi dintorni. Non temete di camminare troppo, perché il parco termale è a solo un chilometro. Dopo una piacevole passeggiata tra le case storiche potete noleggiare una barca a remi presso il locale molo nel parco dedicato a Božena Němcová, oppure visitare il palazzo in stile impero di Fryštát, il cui elegante edificio ospita la sezione della Galleria Nazionale dedicata all'arte ceca del XIX secolo. Se venite a curarvi presso queste terme durante l'alta stagione, non perdetevi l'opportunità di sfruttare l'offerta culturale dell'Estate musicale termale.

E poi, dove andare?

La Pisa ceca. Viene chiamata così la chiesa di S. Pietro di Alcantara, vicino a Karviná. Non appena vi ci avvicinerete capirete il motivo. Questa piccola chiesetta barocca, a causa dell'attività mineraria, si è inclinata di 6,8° e si è abbassata di circa 40 m. Se invece preferite le grandi città, recatevi a Ostrava, a scoprire i suoi inimitabili monumenti industriali, tra i più importanti d'Europa, oppure visitate il Castello slesiano di Ostrava.

I vostri preferiti