Sugli sci di fondo attorno al monte Kvilda

9. 5. 2013

Sugli sci da fondo attraverso i meravigliosi dintorni di Kvilda, nella Selva Boema

Rincorrersi sugli sci da fondo lungo i lunghi pendii dei monti della Selva Boema è un classico dello sport ceco. Anche voi potete prendere velocità attraversando il meraviglioso ambiente naturale, coperto da neve luccicante, e dedicarvi all’attività fisica lì, dove si allenano regolarmente anche i campioni olimpionici cechi di sci da fondo. Attorno a Kvilda vi attendono decine di chilometri di piste perfettamente predisposte e tracciate, che vi convinceranno che lo sci da fondo e la Selva Boema sono fatti l'uno per l'altra.

Kvilda si trova nel cuore della Selva Boema , sotto la cima, alta 1253 m, di Sokol. Troverete qui una trentina di case romanticamente sparpagliate sull'altopiano, molte torbiere e paludi. Quando, lentamente, l'autunno volge al termine e lascia spazio all’inverno, i pendii si ricoprono di un manto nevoso che, grazie all'altezza sul livello del mare, si mantiene per diversi mesi. È allora che qui si recano tutti coloro che amano mettere ai piedi gli sci da fondo per traversare questi panorami e scoprire altre caselle del meraviglioso mosaico di bellezze del Parco nazionale della Selva Boema.

Correte a prendere la focaccia!

Partendo da Kvilda dove andare? Scegliete una delle piste tracciate, che vi fanno attraversare tutto ciò di più bello che i dintorni offrono. Se ve la sentite di affrontare solo piste più semplici, la meta ideale per voi sarà Horská Kvilda. Attraverserete un terreno facile, piano, che passa a fianco ad uno dei tesori della Selva Boema, la torbiera chiamata "Jezerní slať”. Non dimenticate di gratificare le vostre fatiche! Entrate nella famosa pensione Hones, per assaggiarne la specialità, una focaccia con mirtilli senza concorrenti! Dalla Horská Kvilda potete continuare verso Churáňov o Zhůří , ritornando attraverso Filipova Huť, dalla quale vi si apre uno splendido panorama sulla seconda montagna più grande della Selva Boema, Roklan.

Vedendo fino alle Alpi…

Le cime delle Alpi nella Selva Boema? Perché no? Potete riuscire a vederle, in caso d’aria tersa, se affrontate la pista di 6 km da Kvilda a Bučina. Il percorso non è difficile e potete renderlo ancora più piacevole deviando leggermente verso Knížecí Pláně, un paesino magico che si trova proprio sul confine ceco tedesco. Tra le piste più amate c'è il circuito di 18 km che da Kvilda porta alle Sorgenti della Moldava, una delle mete turistiche più famose della Selva Boema. Dalle Sorgenti la pista bianca di accompagnerà ancora fino a Stráž e Bučina e poi indietro fino a Kvilda.

Zigzagando per la Selva Boema con gli sci da fondo

Piste da fondo ben tracciate e segnalate non sono solo quelle si trovano nei dintorni di Kvilda; da qui potete collegarvi ad altre, che vi accompagneranno in altri angoli della Selva Boema, compresi i centri turistici più popolari, quali Churáňov, Modrava o Borová Lada, dalla quale potrete salire sulla famosa "arteria principale di Věžecká". Ottime condizioni sono offerte anche dai dintorni di Železná Ruda, da dove partono le piste che portano ai centri sulla cima Špičák o su Pancíř. Bello è anche il percorso che porta da Prášily, attraverso Nové Hůrky, fino al lago morenico Laka.

I vostri preferiti