Ultime ma non ultime, le terme "minori" di Moravia

Stazioni termali dalla lunga tradizione curativa

Ma l’intero territorio ceco è una miniera di benessere e “nasconde” luoghi poco conosciuti dallo straniero, dove affidarsi a una natura meravigliosa, aria ancora pulita, clima mite e una tradizione antica in fatto di salute. E’ il caso della Moravia, dove a lambire una natura rigogliosa e verdissima, è quella che è stata definita l’aria più pulita d’Europa.

Qui, regina indiscussa delle terme è la stazione di Luhacovice, nel Sud della Regione, “benedetta” da una sorgente di zolfo e ben 15 fonti curative. Particolarmente ricche di anidride carbonica e sali minerali, le sue acque sono considerate tra le più efficaci d’Europa. Associate a moderne pratiche di cura e riabilitazione, sono particolarmente efficaci nella cura dei disturbi degli apparati respiratorio, motorio e digerente, nella regolarizzazione del metabolismo e nella lotta a diabete e obesità. Nel 2014 lanciano uno speciale programma per la rigenerazione della schiena e delle articolazioni. Per quanto riguarda l’offerta per famiglie, da segnalare che il Luhacovice Resort ha appena inaugurato un parco divertimenti per bambini, con tra gli altri funivia e parete da arrampicata. Per celebrità segue a ruota Hodonin, dove distese ordinate di pregiati vigneti celano nel sottosuolo acque bromoiodiche, utili tra l’altro nel trattamento di malattie cardiologiche, del sistema circolatorio e di quello nervoso. Qui ci si cura soprattutto con l’idroterapia ma anche con massaggi, kinesiterapia, meccanoterapia, impacchi di torba, crioterapia. Zlin, cuore di una regione bellissima, vanta tra le sue perle Kostelec U Zlina, con una tradizione termale e curativa che risale al 1742. A regalarle fama, le sorgenti sulfuree, efficaci nella cura della pelle e dei disturbi delle articolazioni e quindi del sistema motorio. Quelle di Bludov sono note come le terme dei bambini. Sfruttano una sorgente naturale, fortemente alcalina di solfato cloruro-sodico ad elevato contenuto di fluoride, soprattutto nella cura di piccoli che hanno subito interventi all'apparato urinario, di quelli che presentano infiammazioni renali o delle vie urinarie, di quelli affetti da catarro nelle alte vie respiratorie. Negli ultimi decenni, poi, si sono distinte nella cura del “male dei tempi moderni”: l’obesità infantile. Per i problemi della pelle ci sono invece le terme di Ostrozska Nova Ves, dalla specificità appunto dermatologica e particolarmente efficaci contro psoriasi, dermatiti, eczemi e acne. Doveroso infine citare le terme di Priessnitz a Jesenik. Sono intitolate a Vincenz Priessnitz, meglio noto come “il dottore delle acque”, che nel 1822 fondò qui il primo istituto di idroterapia al mondo. Nello stabilimento si curano i disturbi dell’apparato circolatorio e respiratorio, quelli del metabolismo e le affezioni dermatologiche ma si punta anche molto sul wellness con trattamenti all’avanguardia e innovativi, come le new entry 2014: alla canapa, al cocco e al luppolo. Punto di forza delle terme è poi il grande parco per le cure idroterapiche all’aperto, con vasche, ruscelli, docce e altre “attrazioni” per un percorso curativo en plein air. Gli sportivi apprezzano a Jesenik in particolare attrezzature e infrastrutture per il cicloturismo, oltre ai percorsi per nordic walking. Particolarmente curata e mirata da queste parti anche l’offerta per famiglie, con percorsi di cura su misura, attività e intrattenimenti per bambini.