Una macchina del tempo per una vacanza fuori dai binari

A caccia di trenini elettrici, treni storici e avventure nel passato

Bastano il modellino di una ferrovia, una locomotiva a vapore che sbuffa tra le montagne, una carrozza trainata dai cavalli, strade acciottolate tra antiche case, fattorie nascoste nel bosco, mulini a vento che macinano ancora, castelli fatati e artisti di strada a rapire i nostri bambini per condurli in un mondo di fiabe…

Se i vostri piccoli sono appassionati di treni, il consiglio è di condurli nel Regno delle Ferrovie, a Praga. Tutti i ragazzini si entusiasmano per i modellini di treni e di automobili che si danno la precedenza agli incroci, per l’alternarsi della modalità giorno e della modalità notte o per le miniature di edifici importanti. Trenini storici elettrici, insieme a costruzioni di metallo, modellini di macchine a vapore e giochi meccanici e a chiavetta, attendono i bambini al Museo Regionale di Melnik propone ai piccoli anche laboratori creativi. Per provare invece l’emozione di viaggiare davvero su un treno storico, in Boemia meridionale viaggiano ancora, su rotaie a scartamento ridotto, i convogli trainati da locomotive a vapore della Local Railways. Come a bordo di una magica macchina del tempo, sono tante le epoche passate dove “atterrare” per uno sguardo al mondo di ieri. Da dove cominciare? Dall’inizio naturalmente. Nei Dinopark di Pilsen, Ostrava e Vyskov, passeggiando tra le mastodontiche e terrificanti belve preistoriche, ci si ritrova in un attimo all’alba dei tempi, quando a dominare la terra erano i dinosauri, passione di tutti i bambini. Il Medioevo si esplora invece nel castello di Hruba Skala dove concedersi una giornata tra cavalieri, sudditi e giocolieri immersi in atmosfere lontane e suggestive, cimentarsi nel tiro con l’arco, nell’attraversamento di ponti tibetani e nel lancio con le funi o giocare con i personaggi delle fiabe ceche nell’area attrezzata nel fossato. Gli antichi mestieri si apprendono nel laboratorio storico Botanicus di Ostra, in Boemia centrale, dove scoprire i segreti dell’artigianato popolare e veder nascere dalle mani di artigiani esperti una tazza di ceramica, una candela di cera, un foglio di carta e tanti altri oggetti di uso quotidiano che siamo abituati a dare per scontati ma che l’uomo di ieri ha dovuto inventare e perfezionare. Per scoprire come vivevano artigiani e contadini in un passato di difficoltà ed essenzialità ci sono numerosi musei all’aperto. Tra tutti, quello della Valacchia morava a Rožnov pod Radhoštěm è addirittura il più antico del suo genere in Europa centrale. Quello di Hoslovice non lontano da Strakonice in Boemia, conserva un antichissimo mulino ad acqua che sotto il tipico tetto in paglia ospita macina, stalle, alloggi del mugnaio e una rimessa. Nel museo all’aperto Krnovice di Podorlice figuranti in costume dediti alle attività del tempo aiutano il visitatore a calarsi nell’epoca.