Venti anni di CzechTourism

Compleanno col botto per Czech Tourism: in 20 anni di attività, 100 milioni di turisti stranieri

Le candeline sono 20 ma sulla torta è scritto 100.000.000. Tanti sono i turisti stranieri conquistati da Czech Tourism, fondata nel 1993 come ente pubblico finanziato dallo Stato ceco e forte di numerosi uffici all’estero. Grazie alla loro attività di promozione e marketing, oggi la Repubblica Ceca è un’affermata destinazione turistica, apprezzata non solo in Europa ma anche oltreoceano.

Ottimo il lavoro svolto dalla sede italiana di CzechTourism, che anche nel 2012 ha portato a casa risultati soddisfacenti nonostante l‘avversa congiuntura internazionale: +4,7% di italiani nel Paese rispetto al 2011. Un dato che va particolarmente apprezzato alla luce del forte calo di presenze fatte registrare da altri Paesi europei: dal -1,8% (Belgio) al -42,3% (Cipro). Preceduti dal segno meno anche grandi bacini di provenienza come Francia, Lussemburgo, Norvegia e Spagna...

Nel 2012 l’Italia si è piazzata addirittura al 6° posto nella classifica incoming della Repubblica Ceca, preceduta solo da Germania (Paese economicamente forte nonostante la crisi), Russia (ancora di salvezza di questa epoca per quanto riguarda turismo e investimenti), Slovacchia e Polonia („vicine di casa“) e Stati Uniti. Grazie a 353.671 arrivi gli italiani lo scorso anno hanno rappresentato il 4,9% del totale degli arrivi (7.170.385). La media di permanenza dei nostri connazionali si è attestata sulle 3,8 notti, per un totale di 976.810 pernottamenti.

 

Questi risultati si spiegano nel rapporto sempre più consolidato e felice tra Repubblica Ceca e Italia, frutto della efficace politica di destagionalizzazione e differenziazione della destinazione Repubblica Ceca perseguita in 6 anni di attività dall’ufficio italiano di Czech Tourism. Il „corteggiamento“ nei confronti del Belpaese non è mai stato casuale, ma basato al contrario su attente analisi, strategie mirate e scelte ad hoc. Come quella per esempio di puntare su nuovi settori, destinati a incontrare sempre più la preferenza del pubblico italiano e capaci di soddisfare le sempre nuove curiosità di un pubblico esigente.

 

Le cifre del 2012, soprattutto se considerate in un clima generale di recessione, sono ancora una volta positive. Uno stimolo ulteriore, quindi, per la Repubblica Ceca a giocare (e rigiocare) le sue numerose carte vincenti in Italia: Praga magnifica stella nel firmamento delle capitali europee, eventi culturali di altissimo livello, un calendario vivace di appuntamenti folcloristici e legati alla tradizione, irresistibili seduzioni enogastronomiche, rinomate località termali, un’ampia e qualificata offerta congressuale e business, scenari impareggiabili per le vacanze en plein air e un patrimonio unico di ben 12 siti UNESCO, distribuiti su un suolo dal grande fascino, attraversato da numerosi itinerari a tema, dalla Via della Birra a quella del Vino, dalla Via della Magia a quella dell’Ambra, fino alla Via del Vetro e tante altre che l’Ente si propone di svelare agli italiani...