La vendemmia ovvero l'autunno è qui – assaggiatela!

Download guides and brochure
13. 9. 2013

Vendemmia – le feste alle quali non potete mancare!

Chi ama il vino dovrebbe visitare almeno una volta nella vita una vendemmia tradizionale. È il periodo più importante dell'anno per ogni viticoltore ed è accompagnata da un'allegria festosa. Anche se le feste in realtà sono solo simboliche – le vendemmie e le selezioni tardive ancora non sono state fatte, per non parlare dei vini di ghiaccio e di quelli di paglia.

Un miracolo chiamato mosto di vino

Il re delle vendemmie boeme e morave non è il vino nuovo, ma il mosto di vino – il mosto di vino fermentato, un gradino tra il succo non alcolico appena spremuto e il vino vero e proprio. La sua durata è breve, si conta in ore e l'arte di ogni viticoltore consiste nel saper „catturare“ il mosto di vino. Se gli riesce, il successo è assicurato. Il mosto di vino di qualità ha un colore giallastro chiaro e un sapore dolce di uva bianca. Di solito è più denso del vino ma non deve contenere fondi.

Potrete assaggiare il miglior mosto di vino dal viticoltore, in un'enoteca affermata oppure per l'appunto durante la vendemmia. Proprio in questa occasione potete trovare il mosto rosso di vino fatto con uva blu. Non esitate e assaggiatelo – questi sono il vero sapore e il vero profumo della vendemmia!

Feste colorate, rumorose e pompose

Potrete assistere alle vendemmie in ogni maggiore paese vinicolo, le feste vengono organizzate in molte città delle zone vinicole più famose. Le celebrazioni, che durano alcuni giorni, si tengono di solito in settembre e spesso vengono organizzate in stile medievale. Sono accompagnate dalle processioni in costume di personaggi storici, dai vecchi mercati dei mestieri tradizionali, dai fuochi d'artificio, dai tornei dei cavalieri e, naturalmente, dalle gare per i grandi e i piccoli, dai teatri di strada, dai concerti, dalle esposizioni e dai brindisi con il vino e dal famoso mosto di vino.

Le feste più grandi di questo tipo si tengono ogni anno durante la Vendemmia di PálavaMikulov e la vendemmia storica di Znojemo. In testa della processione storica c'è sempre uno dei re cechi, tra quelli più popolari c'è l'imperatore romano e re boemo Carlo IV. Ad esempio potete incontrarlo faccia a faccia durante la vendemmia di Mělnik e, naturalmente, alla vendemmia di Karlštejn, dove la processione festosa parte dai vigneti e arriva fino alla fortezza gotica di Karlštejn. Non rimane indietro nemmeno  Praga dove nel vigneto di San Venceslao nell'area del Castello di Praga si tiene la vendemmia di San Venceslao, e Litoměřice. La più grande vendemmia della Boemia settentrionale è accompagnata dal Festival sull'isola dove si esibiscono i migliori gruppi musicali cechi.

Altre feste autunnali con l’idromele, la birra e lo slivovitz

La festa del santo protettore delle terre ceche, dei birrai e dei viticoltori san Venceslao si festeggia anche a Český Krumlov! Le feste di San Venceslao sono accompagnate dalle specialità gastronomiche, dalla notte dei musei e delle gallerie aperte e dagli spettacoli teatrali che si tengono direttamente tra le strade cittadine. Un'atmosfera simile si respira nelle feste della regina Elisa a Hradec Králové – dove potete coniugare la loro visita all’interessantissimo festival internazionale aereo CIAF – Czech International Air Fest che si tiene nell'aeroporto di Hradec Králové. 

Tábor, durante i tradizionali Incontri di Tábor, non assaggerete solo il mosto di vino e il vino, ma anche l’idromele e la specialità locale chiamata la Ferita di Žižkov. E infine, se vi piace la birra, lo slivovitz, i tradizionali halušky, gli gnocchi di patate, e la cucina della Valacchia morava, allora dovete andare al festival dei minibirrifici chiamato Il Sole nel Vetro a Pilsen oppure al festival gastronomico di Karlovy Vary!

I vostri preferiti