La foresta vergine di Žofín e Hojná voda

13. 1. 2014

Cercate la più vecchia riserva naturale d'Europa nella Boemia del Sud nei Monti di Nové Hrady!

Forse la Foresta vergine di Boubín nella Selva boema è la più celebre, ma non è la più vecchia. Infatti la più vecchia riserva naturale della Repubblica Ceca e dell'Europa centrale si trova sui Monti di Nové Hrady vicino alla frontiera ceco-austriaca. Si tratta della riserva naturale nazionale Foresta vergine di Žofín e del monumento naturale nazionale Hojná voda.

Le foreste vergini protette più vecchie d'Europa

La prima riserva naturale europea, la foresta vergine Hojnovodský e di Žofín, vennero fondate già nel 1838. Della loro creazione si occupò il proprietario della signoria di Nové Hrady il conte Jiří František August Buquoy. Il nobile erudito un giorno eseguì un viaggio di ispezione nella riserva del bosco intorno alle sorgenti della Lužnice e i boschi intatti della zona lo incantarono al punto da fondare con un decreto speciale del 28 agosto 1838 vicino al villaggio di Žofín la Foresta vergine di Žofín. Solo due giorni dopo seguì la fondazione della riserva nella Foresta vergine di Hojná voda.

In bicicletta o a piedi?

La riserva naturale nazionale Foresta vergine di Žofín con la superficie di 100 ha giace sui miti versanti settentrionali del poggio Stříbrný, a sudest dal paese di Žofín ad un'altezza di 735–825 metri sul livello del mare. Similmente a quello della Selva boema di Boubín, anche la foresta vergine di Žofín è recintata e potete visitarla soltanto se accompagnati oppure sui sentieri di bosco battuti che attraversano parte della recinzione. Potete arrivare in macchina fino al palazzo venatorio di Žofín con la pensione e il ristorante, più avanti però potete proseguire solo a piedi o in bicicletta che, ele distanze più lunghe e il terreno non troppo faticoso, è più adatta. Il sentiero che affianca la Foresta vergine di Žofín vi porterà fino alle vecchie Fornaci Terčí, potete proseguire ad esempio verso il vecchio villaggio di Stříbrná Huť oppure verso Pohoří nella Selva boema.

Hojná voda

Il monumento naturale nazionale di Hojná voda è più piccolo, più vicino alla civiltà e più accessibile. Anche se nel nome ufficiale non c'è il nome di foresta vergine e il suo aspetto selvaggio ha sofferto durante le guerre mondiali quando gli abeti più grandi venivano utilizzati per costruire le navi, anche qui scoprirete i resti delle antichissime foreste vergini di pecci, abeti, olmi e aceri. La riserva dall'estensione di 8,56 ha giace sul pendio del Monte Vysoká (1.034 m) dove potete arrivare facilmente sui sentieri battuti nel bosco dal villaggio di Hojná Voda. La foresta vergine è attraversata per 3 km da un sentiero didattico. La lastra commemorativa del 1988, sistemata in una delle pietre lungo il sentiero, ricorda i 150 anni dalla creazione della riserva.

I vostri preferiti