Monastero di Strahov a Praga

9. 5. 2013

Alla scoperta degli incredibili tesori del Monastero di Strahov!

Le eleganti torri della basilica, la meravigliosa storia della biblioteca, la preziosa pinacoteca ed anche il luogo dove si sono girati dei blockbuster hollywoodiani. Tutto questo è il Monastero praghese di Strahov, uno dei più antichi monasteri ancora esistenti dell'ordine dei premonstrati al mondo. Visitate questo complesso, dove gli splendidi elementi architettonici ben si sposano con tesori storici d’immenso valore, per conoscere meglio la storia di questa zona che ancora oggi è un luogo vivo di contemplazione, apprendimento e riposo spirituale.

Da quando è stato fondato il monastero, nel 1143, la sua esistenza non è mai stata interrotta. Ha resistito ad incendi, guerre, rivoluzioni ed ai soprusi dei regimi, ma, quando i membri dell'ordine non potevano vivere nel loro monastero, si riunivano in altri luoghi, sino a quando non veniva concesso il loro ritorno. Oggi, tranquillamente, ci vivono circa 70 membri.

Una biblioteca che toglie il respiro

Anche se le torri della basilica di Strahov fanno parte del magnifico panorama di Praga, i veri tesori sono nascosti all'interno del monastero. Nella biblioteca storica, una delle più belle al mondo, si trovano oltre 200.000 libri, di cui 3000 manoscritti. La biblioteca di Strahov è composta da due meravigliose sale e da un corridoio che le collega. Nella sala teologica, dalla meravigliosa decorazione a stucco, troverete soprattutto letteratura di carattere teologico, oltre a 1000 esemplari diversi della Bibbia.

Visite famose di personalità europee

La sala filosofica principale è dominata dal grandioso affresco, intitolato "lo sviluppo spirituale dell'umanità" e la libreria, in legno di noce, arriva fino al soffitto. Questa meravigliosa sala ha conquistato una fama tale da essere visitata dalle personalità più importanti delle varie epoche. Nel primo registro delle visite troverete nomi quali l'ammiraglio Orazio Nelson e la principessa austriaca Maria Luisa, moglie di Napoleone Bonaparte .

Sulle tracce di James Bond e Jack lo squartatore

Fa parte del monastero anche la pinacoteca, che ha la più preziosa collezione tra le pinacoteche dei monasteri dell'Europa centrale. Qui sono visibili oltre 1500 tra quadri, statue ed altre opere d'arte dal periodo gotico fino al romanticismo. Il monastero di Strahov non vive però solamente del suo passato glorioso. Grazie alle sue meravigliose sale ed all’indescrivibile atmosfera è anche, sempre più spesso, la location di grandi film hollywoodiani. Avete avuto modo di vedere la biblioteca del monastero, per esempio, nel film horror “La vera storia di Jack lo squartatore”, con Johnny Depp, e nel film “Casino Royale”, con Daniel Craig.

I vostri preferiti