Castello di Praga

19. 7. 2013

Passeggiata attraverso i secoli al Castello di Praga

Quale castello è il più grande del mondo? Quello di Praga! Per i suoi palazzi, cortili, musei e giardini potete girare una settimana intera ammirando le bellezze della storia millenaria della residenza dei re di Boemia, imperatori e presidenti dello Stato. Tutta la sua area è dominata dalla monumentale cattedrale gotica di San Vito che è fra le più belle d’Europa. Scoprite i segreti di questo simbolo della Repubblica ceca che rende Praga una delle città più belle al mondo.

Luogo in cui il tempo si è fermato

La più importante dominante del Castello di Praga è la Cattedrale di San Vito. Appena entrati, vi sembrerà di essere capitati in un luogo in cui il tempo si è letteralmente fermato. I suoi interni, riccamente decorati dai maestri dell’epoca medievale, sono trafitti dai raggi del sole che penetrano attraverso le bellissime vetrate delle finestre. L’autore di quelle più belle è il più importante pittore di stile Liberty, Alfons Mucha. Nella cattedrale vi sono collocati i sepolcri con reliquie dei Santi e dei re di Boemia. Da vedere c’è la tomba di San Venceslao, patrono delle terre ceche, di San Giovanni Nepomuceno, ma anche degli imperatori Carlo IV e Rodolfo II. Non lasciatevi sfuggire l'imponente mosaico del “Giudizio Universale” situato sopra la Porta d’oro e la salita sul campanile principale dal quale si gode di una bellissima veduta di Praga dalle cento torri.

Casette come se fossero prese da una fiaba

La visita al Castello di Praga non sarebbe completa senza la fermata nel Vicolo d’oro. Questa piccola viuzza aggrappata alle mura vi colpirà con la sua dolcezza pittoresca. La leggenda narra che le minuscole casette erano popolate da alchimisti al servizio dell’imperatore Rodolfo II, impegnati nella ricerca del mitico elisir della giovinezza o della pietra filosofale. Non dovreste dimenticarvi di visitare in particolare la casetta n. 22 in cui, per un certo periodo, visse il famoso scrittore praghese Franz Kafka.

Gotico, barocco, rinascimento…

Il Castello di Praga sembra essere una dispensa di stili architettonici. Nell’arco di poche ore potete vedere la romanica basilica di San Giorgio con i suoi interni mistici, il gotico Palazzo reale, i vasti cortili barocchi, la rinascimentale residenza estiva della regina Anna e la super moderna serra nei giardini reali. Insomma c’è qualcosa per ogni gusto. Basta entrare e lasciarsi incantare dalla storia di uno dei più importanti monumenti storici della Repubblica ceca.

Tiziano e Barbie sotto un unico tetto

Veri tesori sono nascosti anche all’interno del Castello di Praga. Ci sono numerosi musei e mostre permanenti. Se vorrete vedere con i vostri occhi le opere di maestri come Tiziano o Rubens, dovrete visitare la pinacoteca del Castello di Praga. I bambini, invece, saranno contenti se li porterete nel Museo dei giocattoli. La visita al Castello di Praga può terminare con uno dei suoi meravigliosi giardini, una passeggiata nel Fossato dei Cervi o nel “Nový svět” (ovvero Nuovo Mondo), quartiere affascinante vicino alla piazza di Loreto (Loretánské náměstí), dove, all’interno delle casette dalle facciate colorate, potrete scoprire gli studi di importanti artisti praghesi.

I vostri preferiti