Castello di Pernštejn

Castello di Pernstein
15. 5. 2013

Per scoprire la Dama bianca di Pernštejn

In mezzo ai boschi intricati delle Alture boemo-morave si erge maestoso, ormai da quasi otto secoli, uno dei più bei castelli moravi. Venite a scoprire la storia di questa magnifica residenza del casato dei Pernštejn, a fare un giro per le sue sale, salire sulla torre fiabesca e forse incontrare il suo fantasma - la Dama bianca. Pernštejn non è solamente uno dei più bei monumenti storici della Repubblica ceca, ma, grazie alla sua bellezza, anche una location molto richiesta dalle troupe cinematografiche provenienti da tutto il mondo.

Nato per volere del casato dei Pernštejn, il castello gotico custodisce il segreto di questa famiglia nobile sulle cui origini abbiamo pochissime informazioni. Quello che si sa con certezza è che era uno dei più ricchi casati cechi che all’epoca possedeva terreni più vasti del famigerato casato dei Rožmberk, signori della Boemia meridionale. I prestiti concessi agli imperatori si rivelarono per loro fatali e contribuirono alla rovina del casato, costretto a svendere gradualmente i suoi beni.

Il re inespugnabile tra gli antichi castelli cechi

Guardando la monumentale silhouette del castello, forse non vi stupirà sapere che non è mai stato espugnato, soprattutto grazie al suo ingegnoso sistema di difesa che ancora oggi ci lascia a bocca aperta. Il grande vantaggio era la sua posizione strategica su una rupe, ma anche i profondi fossati scavati a mano, con ponti levatoi e altissime mura con bastioni. Se ciò non bastava, i signori potevano trovare rifugio nella torre Barborka, a cinque piani, collegata alle altre strutture mediante due ponti di legno. Qualora il nemico fosse riuscito ad entrare all’interno del castello, lo avrebbero atteso corridoi talmente stretti che nessun cavaliere in corazza sarebbe mai riuscito a passare.

Chi ha paura, non vada al castello di Pernštejn

Come la maggior parte dei castelli cechi, anche Pernštejn ha il suo fantasma misterioso. Si chiama Dama bianca e all’epoca era una serva al castello. Essendo vanitosa, passava tanto tempo davanti allo specchio trascurando i suoi doveri. Quando smise persino di andare a messa, un vecchio frate decise di parlarle per riportarla sulla retta via, ma lei lo derise. Il frate si arrabbiò tantissimo per l’atteggiamento della serva e la maledisse per sempre. Così ancora oggi il suo fantasma è condannato a girovagare per i corridoi del castello. Le signore che lo visitano dovrebbero stare attente ai suoi specchi. Si dice che colei che li guarderà, entro un anno perderà la sua bellezza per sempre.

Altri luoghi da visitare

Girando per le Alture boemo-morave non dovreste perdere un altro dei suoi gioielli architettonici. Visitate la città di Žďár nad Sázavou, in particolare la sua straordinaria chiesa di San Giovanni Nepomuceno sul Monte Verde. Questo singolare monumento storico, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, è un luogo affascinante pieno di leggende e misticismo, che stimolerà la vostra fantasia.

I vostri preferiti