Villa Dobříš

22. 7. 2013

L’ambiente attraente e sfarzoso della villa costruita in stile rococò, circondata da un prezioso giardino con ornamenti floreali, siepi curate e molte sculture, imita l’atmosfera di Schönbrunn viennese

Forse per questo motivo viene spesso ricercato dai cineasti in procinto di girare una fiaba, dagli organizzatori dei concerti o come location per matrimoni e feste private.

Un po’ di storia

La meravigliosa residenza nobiliare costruita in stile rococò del XVIII° secolo a tutti gli effetti ricorda il periodo, il gusto e lo stile del Re francese Luigi XVI. Durante la seconda guerra mondiale fu presa di mira dai nazisti che la espropriarono ai suoi nobili proprietari. Per i successivi 50 anni funse da „Casa dello scrittore“ per i soggiorni di relax e di creazione degli artisti prominenti del regime comunista.

Il salone dello scrittore ricorda i tempi della seconda metà degli anni ’50 del XX° secolo, quando la villa fu chiusa al pubblico per farci soggiornare i noti scrittori cechi. Il salone è arredato con mobili provenienti dalle collezioni del casato Colloredo-Mannsfeld .

I vostri preferiti