Percorso Via Sacra

17. 5. 2013

Scoprite le silenziose avventure del sentiero Via Sacra

Mettetevi in viaggio lungo la storia millenaria di cultura e religiosità centroeuropee, che lega tra di loro gli originali tesori religiosi del triangolo tra Germania, Polonia e Repubblica ceca. La Via Sacra è l'antidoto alla vita logorante del mondo moderno, il pellegrinaggio lungo questo sentiero porta tranquillità, silenzio, pace interiore e la possibilità di conoscere le opere sacrali ed artistiche di quest'angolo d'Europa.

Secoli di vita comune tra tedeschi, serbi lusaziani, polacchi e cechi, in questa zona di confini, ci hanno lasciato un gran numero di edifici religiosi, uniti ora dalla Via Sacra. 16 soste in tre stati ci consentono di rivivere ora e di comprendere la storia di questa regione nel cuore d'Europa, visitando quei tesori della cultura che sono arrivati ai nostri giorni.

Uno spazio per la contemplazione ed il riposo.

Durante il pellegrinaggio fra una sosta e l'altra della Via Sacra scopriamo le storie di queste interessanti chiese, grandiosi monasteri, piccole cappelle e altri luoghi spirituali, che ancora oggi offrono uno spazio unico per la contemplazione e la riflessione. Tra i monumenti più interessanti che potete visitare nella parte tedesca, c’è sicuramente la chiesa di San Pietro con il suo tesoro a Bautzen, la tomba sacra, la via crucis e la chiesa evangelica dei SS. Pietro e Paolo a Görlitz e l’enorme telo quaresimale di Zittau. Sul lato polacco la Via Sacra vi porterà alla chiesa dello Spirito Santo a Jawor e alla chiesa della Santa Croce a Jelenia Gora.

Soste ceche

Quattro soste della Via Sacra si trovano in Repubblica ceca, tra cui la chiesa di pellegrinaggio della Visitazione della Vergine Maria a Hejnice. La leggenda dice che sia stato fondato sul luogo in cui molte persone sono guarite miracolosamente grazie ad una sorgente di acqua curativa. Oggi vi si trova anche il centro internazionale del rinnovo spirituale, a disposizione di tutti i pellegrini. Un'altra sosta è la commenda giovannita dei SS. Zdislava e Havel di Lemberk, a Český Dub, con l’originale cappella di S. Giovanni Battista, sale gotico-romaniche ed una piccola sala del convento.

Un viaggio per tutti e senza frontiere.

La parte ceca della Via Sacra passa anche per la chiesa dei Re Magi e la cappella di S. Anna a Mnichovo Hradiště. Potete visitare la chiesa che fa parte del monastero cappuccino del XVII secolo. Nella cappella riccamente decorata vedrete la tomba con le reliquie di una delle personalità più interessanti e controverse della storia ceca, Albrecht di Wallenstein. L’ultima sosta ceca della Via Sacra è la basilica monumentale minore dei SS. Lorenzo e Zdislava a Jablonné v Podještědí, uno degli edifici di punta dell’edilizia barocca nell’Europa centrale. Il percorso della Via Sacra è affrontabile da tutti, senza differenza di fede o convinzioni, è un viaggio legato alla quiete interiore, ricca di esperienze commoventi ed incontri che non conoscono frontiere.

I vostri preferiti