Il meglio della Selva Boema

Selva Boema - Lago Nero
25. 4. 2013

Godetevi il meglio della Selva Boema!

Per un paio d’ore o per un giorno intero lasciatevi alle spalle la civiltà, con il suo ritmo frenetico, e andate a scoprire le bellezze della Selva Boema. Respirerete una boccata d’aria fresca nelle sue foreste fitte, vi schiarirete le idee guardando la superficie brillante dei laghi glaciali e trarrete energia dal panorama della natura incontaminata. In poche parole la Selva Boema è il luogo ideale per una vacanza attiva a piedi o in bicicletta. Basta scegliere il percorso e lasciarsi alle spalle tutte le preoccupazioni!

Dove andare per avvicinarsi il più possibile alle bellezze del Parco Nazionale della Selva Boema? Le possibilità sono letteralmente infinite. Uno dei più grandi tesori della Selva Boema è costituito dai suoi laghi. Ce ne sono in tutto cinque. Un fantastico punto di partenza per scoprirli è la città di Železná Ruda. Attraverso un sentiero segnalato raggiungerete il Lago Nero /Černé jezero/, il più grande di tutti i laghi della Selva Boema. Scalando un sentiero roccioso e scosceso, passando accanto al principale spartiacque europeo, raggiungerete il Lago del Diavolo /Čertovo jezero/, il lago più difficile da raggiungere rispetto agli altri, ma che, grazie alle sue limpide acque e ai boschi ombrosi circostanti, è anche il più bello. Seguendo un sentiero turistico potrete ammirare anche la più alta cascata della Selva Boema, la cascata di Bílá Strž, le cui acque si riversano nel letto del Ruscello Bianco (Bílý potok) da un’altezza di 13 metri.

Entrate nel tempio della natura

Vi piacciono i paesaggi mistici in cui Madre Natura regna sovrana? Allora percorrete il sentiero segnalato che conduce da Kubova Hut´ al magico mondo della foresta vergine di Boubín, che è una delle più famose foreste d’Europa. Vi attende un vero e proprio tempio della natura con alberi centenari ricoperti di funghi, radici intrecciate, foglie verdi scure di felci e tronchi cadenti ricoperti di muschio. In breve Boubín è un luogo incontaminato dall’uomo. Una delle più belle escursioni nella natura della Selva Boema è quella lungo il sentiero didattico Povydří, che porta dal villaggio di Antýgl a Čeňkova Pila. Attraverso un sentiero segnalato raggiungerete la valle profonda del fiume Vydra, che si apre la strada attraverso enormi rocce e crea migliaia di piccole rapide e cascate. Potrete ad esempio sostare allo chalet di Turner, l’unico chalet accessibile al pubblico nella zona I del parco nazionale. Qui si prendono cura delle lontre presenti nel fiume, che prende il nome proprio da questi simpatici animaletti (“Vydra” in ceco significa “lontra”). Basta soffermarsi un attimo ed osservare lo spettacolo perfetto della natura circostante che appaga l’anima.

Il magico paesaggio delle torbiere della Selva Boema

Fra i tesori della Selva Boema, non dovete perdervi le torbiere. Potrete osservare le torbiere, ultima testimonianza rimasta dell’era glaciale, attraversando il sentiero didattico di Tříjezerní slať che parte da Modrava. Le torbiere della Selva Boema sono un luogo pieno di vita con una straordinaria varietà di specie vegetali e animali. Passeggerete lungo passerelle ammirando il magico paesaggio fatto di acque oscure, di isolette galleggianti nascoste dalla bruma e di alberi nani che conferiscono alle torbiere un’atmosfera che ricorda quella scandinava. Se volete vedere il luogo in cui si trova la sorgente del più famoso fiume ceco, dovete sicuramente attraversare il percorso che conduce alla sorgente della Moldava, distante soltanto cinquecento metri dal confine con la Germania.

Fate una passeggiata tra le cime degli alberi

Un luogo ideale per le escursioni a piedi e in bicicletta in mezzo alla natura della Selva Boema è quello nei dintorni di Lipno, il più grande lago artificiale della Repubblica ceca. Fatevi trasportare verso i percorsi turistici dalla funivia del Bikepark di Lipno, potete provare il nordic walking lungo sentieri segnalati o recarvi sul Monte di S. Tommaso per vedere un panorama alpino. Lungo alcuni dei vari sentieri didattici potrete unire perfettamente la gioia di fare movimento con l’apprendimento. Recatevi, ad esempio, a fare una passeggiata lungo il canale di Schwarzenberg, utilizzato per il trasporto fluviale dei tronchi degli alberi. Come sarebbe fare una passeggiata tra le cime degli alberi? Potrete scoprirlo sulla vetta del monte Kramolín, dove percorrerete un sentiero in legno che porta fino ad un’altezza dal suolo di 24 metri. Ma il meglio vi attende alla fine! Proprio alla fine del percorso, infatti, potrete salire su una torre panoramica con uno stupendo panorama su Lipno e sul paesaggio della Selva Boema. Potrete poi scendere giù utilizzando lo scivolo più lungo della Repubblica ceca. Con la prima nevicata abbondante la Selva Boema in inverno diventa una pista da sci con chilometri di piste per lo sci di fondo e per la discesa. In breve la Selva Boema è un luogo che vi godrete per tutto l’anno.

I vostri preferiti