Eden - Křivoklátsko a Rakovnicko

Castello di Křivoklát
14. 8. 2013

Per scoprire i segreti della zona di Křivoklát e Rakovník

Foreste intricate, rocce imponenti, palazzi antichi, ruderi misteriosi e il largo letto del fiume Berounka che si snoda placido attraverso tutta la zona nei pressi di Křivoklát e Rakovník - questa è una delle terre più belle situate nella zona al confine tra la Boemia centrale, occidentale e settentrionale. E come una perla color verde in mezzo a tutta questa bellezza brilla la Riserva naturale “CHKO Křivoklátsko” dominata dall’omonimo castello gotico – Křivoklát. Nella regione, punteggiata da numerosi percorsi ciclistici e sentieri per trekking, viene coltivato il luppolo aromatico di grande pregio.

La zona di “Křivoklátsko” e “Rakovnicko” è dominata dal fiume Berounka nato dalla confluenza di quattro fiumi alle porte della città di Plzeň. Lungo il corso d’acqua potrete visitare i fenomeni naturalistici, quali la Piccola e la Grande America (Malá e Velká Amerika in ceco), la riserva “Skryjská jezírka” (laghetti di Skryje) con il museo dei fossili, magnifici palazzi Křivoklát, ŽebrákTočník e anche il centro celtico nel palazzo di Nižbor.

L’inespugnabile palazzo di Křivoklát, perla gotica tra i castelli boemi

Il castello fantastico come l’abbiamo visto nei libri di favole esiste davvero. Si chiama Křivoklát ed è uno dei palazzi più antichi della Boemia. Il suo nome lo deve probabilmente alle fondamenta storte (křivý vuol dire storto). Il castello monumentale, nascosto in mezzo alle foreste profonde, all’epoca luoghi di caccia, fu residenza rappresentativa dei Re di Boemia. La parte più preziosa del castello con una imponente torre rotonda è la Sala regale, la sala più grande della Boemia dopo quella di Vladislao al Castello di Praga. La biblioteca dei Fürstenberg colpisce i visitatori con quasi trenta mila volumi. Si dice che in una delle torri, Huderka, fu imprigionato il famoso alchimista Edward Kelly, il cui tentativo di fuga senza successo finì con una gamba rotta. Nella grande torre vi potrete esplorare le vaste collezioni di caccia. Il castello è la location suggestiva di molti eventi culturali e mercatini d’artigianato tradizionale organizzati con l’obiettivo di farli conoscere ai visitatori.

Ruderi romantici di antichi palazzi e personaggi illustri

L’architettura del gotico culminante è rappresentata dal rudere Krakovec, l’ultimo rifugio di Jan Hus dopo la sua espulsione da Praga e proclamazione l’eretico. Il castello di Točník distante pochi metri dal castello di Žebrák, distrutto da un incendio, incanta i suoi visitatori con il suo sapiente sistema di edifici con sale di rappresentanza e camere destinate all’uso personale e sicurezza del Re. Inoltre vi invitiamo nella masseria di Hamous per vedere una tipica struttura popolare in legno con le stalle in muratura. Lì potrete conoscere il modo di lavoro, tradizioni, artigianato e costumi di questa terra.

Palazzo di Lány – residenza estiva dei presidenti della Repubblica

Palazzo barocco di Lány, residenza ufficiale dei presidenti della Repubblica ceca, è situato in mezzo ai boschi attorno a Křivoklát. Il palazzo è accessibile al pubblico soltanto in occasione della commemorazione della nascita e scomparsa di T. G. Masaryk, il primo presidente cecoslovacco, mentre il parco che la circonda è accessibile per tutto l’anno. La regione turistica di Rakovnicko vi offre anche una straordinaria emozione gastronomica. La visita al Birrificio regale di Krušovice, con le dimostrazioni della produzione e degustazioni dell’ottima birra ceca.

Oltre al viaggio per conoscere la zona di “Křivoklátsko” e “Rakovnicko” a 360 gradi: a cavallo, sul fiume, in bicicletta o a piedi, vi consigliamo di visitare il Carso Ceco e il castello di Karlštejn.

I vostri preferiti