Le ville famose in Repubblica Ceca

Villa Tugendhadt
9. 10. 2013

Date un'occhiata agli interni delle celebri ville degli architetti i cui nomi sono noti in tutto il mondo e guardate come si viveva nei tesori del funzionalismo e del liberty.

Un'architettura unica, interni eleganti, lussuosi accessori d'arredamento – vedrete tutto questo visitando le celebri ville della Repubblica Ceca. A volte apprezzerete gli impianti tecnici dell'epoca, altre volte lo stile raffinato oppure il nome dell'architetto oppure scoprirete la privacy e i destini unici delle persone che vissero nelle celebri ville.

La Villa Tugenhat a Brno

Potrete visitare a Brno– Černé Pole l'opera fondamentale dell'architettura funzionalista, Villa Tugendhat, riconosciuta come monumento UNESCO. Venne costruita per i coniugi Tugenhat negli anni 1929–1930 secondo il progetto dell'architetto tedesco Ludwig Mies van der Rohe, uno dei padri dell'architettura moderna del XX secolo. Famoso è soprattutto lo spazio abitabile vetrato principale con gli originali mobili e il giardino invernale, separato soltanto da tende e da pareti indipendenti. La parete di legno semicircolare separa la sala da pranzo, la rara parete onyx separa lo spazio abitabile da quello lavorativo.

La Villa Müller a Praga

Il costruttore ed imprenditore František Müller si fece costruire dagli architetti Adolf Loos e Karel Lhota la Villa Müller nel quartiere praghese Ořechovka. Nella villa, costruita negli anni 1928–1930, Loos applicò non solo le idee del funzionalistmo, ma anche la teoria Raumplan – lo spazio non è diviso in singoli piani, ma in „cubi“ e le singole stanze si intrecciano nei diversi livelli. La villa è accessibile come filiale del Museo di Praga Capitale, gli interni hanno i mobili originali e anche gli accessori d'arredamento. Qui potrete vedere anche la piccola esposizione sulla vita di Adolf Loos con la mostra degli altri suoi edifici interessanti.

La Villa Bauer a Libodřice u Kolína

Un po' più vecchia della Villa Müller e della Villa Tugendhat è la villa progettata dall'architetto Josef Gočár per il proprietario fondiario Adolf Bauer nell'allora nuovo stile cubista. Dopo la ristrutturazione la casa con il giardino parco vi si presenta nella versione originale degli anni 1912–1914.

Oggi la villa funziona come Museo di Josef Gočár e come Galleria del design cubista. Se vi piace l'atmosfera dell'inizio del XX secolo allora apprezzerete gli impianti sanitari conservati dei bagni, i rivestimenti dei caminetti, gli armadi a muro, la libreria, i mobili in stile cubista e gli esempi della ceramica e del vetro in stile cubista. Una piccola mostra vi presenterà la vita e l'opera di Josef Gočár, la storia della villa e gli altri monumenti dell'architettura moderna presenti nei dintorni.

La Villa Bílek a Praga

Lo scultore, disegnatore, grafico e illustratore František Bílek (1872–1941) fu, insieme ad Alfons Mucha, un rappresentante del liberty ceco. La villa familiare con l'atelier, che si lasciò costruire nel 1911 nelle vicinanze del Castello di Praga, doveva simbolizzare i campi di segale. La sua pianta deriva dalle tracce di una falcia in un campo di frumento, i campi stessi sono poi rappresentati dal tetto dritto, il primo di questo tipo a Praga. Le colonne chiare rappresentano dei covoni stilizzati di spighe, motivi simili sono stati utilizzati anche negli interni e sulle porte intagliate, le maniglie e i mobili forgiati. Negli interni potrete vedere l'esposizione permanente e l'atelier di Bílek.

La Villa Jurkovič a Brno

Apprezzerete la bellezza dell'art nouveau, combinata con la variegata arte popolare, nella Villa JurkovičBrno-Žabovřesky. La casa originale dell'architetto slovacco Dušan Jurkovič (1868–1947) del 1906 non era soltanto la residenza della famiglia dell'artista, ma era anche un esempio dei trend europei di allora nell'architettura e nella cultura dell'arredamento. Dopo il completamento, Jurkovič organizzò un'esposizione dei suoi lavori di interni, oggi la Galleria Morava si prende cura della casa.

I vostri preferiti