L'architettura di J. Plečnik

Church of the Most Sacred Heart of Our Lord
3. 10. 2013

Una personalità eccezionale in un'epoca eccezionale – l'architetto del Castello di Praga Jože Plečnik

Dopo la nascita della Cecoslovacchia indipendente nel 1918 il Castello di Praga divenne la residenza dei presidenti. Il primo di questi, Tomáš Garrigue Masaryk, affidò le modifiche dell'area del castello all'architetto e urbanista sloveno Jože Plečnik (1872–1957). Quest'ultimo lavorò come architetto del Castello di Praga fino al 1934.

L'architetto del presidente

„Questo castello e i suoi dintorni potrebbero diventare un incredibile monumento storico e io non conosco nessun altro tranne voi in grado di farlo,” scrisse Masaryk a Plečnik, che all'epoca era professore di architettura decorativa presso l'Università delle arti decorative. La loro collaborazione ebbe come risultato una serie di modifiche degli interni e degli esterni del Castello di Praga. Sono opera di Plečnik, per esempio, la Sala delle colonne con il soffitto di rame presso l'accesso nella Sala Spagnola, la Scala dei Tori, che collega i giardini meridionali con il III cortile, oppure l'obelisco di granito alto 18 m accanto alla Cattedrale di San Vito. Con una straordinaria sensibilità nel coniugare il vecchio e il nuovo in un insieme armonico Plečnik modificò anche il cerchio di giardini intorno al Castello, l'appartamento del presidente e la residenza estiva a Lány.

Una chiesa come una nave

Plečnik era molto credente; forse è per questo che le sue opere migliori sono gli edifici sacri. Un'opera ammirevole di Plečnik è la Chiesa del Sacro Cuore nel quartiere di Vinohrady, la più bella chiesa moderna di Praga che ricorda gli edifici mistici dell'antico Egitto. Largo, alto 42 m, il campanile con la cupola di rame e la croce è visibile nel panorama di Praga fin dal Castello di Praga.

La firma di Plečnik è evidente anche negli interni della cattedrale originali la cui base concettuale fu l'Arca di Noè. Sopra l'altare principale di marmo bianco della Selva Boema si libra la figura dorata di Cristo in un cuore simbolico, insieme a sei santi cechi. Inusuale è anche la rampa bianca che sale su per il campanile.

I vostri preferiti